Un nuovo laboratorio per studiare gli oceani

In  Australia viene utilizzato un mini lab per studiare i microrganismi oceanici in loco, senza tornare sulla terraferma. Un laboratorio marino per studiare gli oceani. È questa la struttura progettata e realizzata dalla University of Technology di Sidney: unmicro CSI lab che permette ai ricercatori di esaminare i campioni contenenti i microrganismi che popolano le…

Sindrome di Brugada: un importante passo avanti

Uno studio genetico su una coorte di pazienti affetti da sindrome di Brugada evidenzia 4 nuovi geni candidati associati alla malattia grazie alle innovative tecniche di sequenziamento del genoma. La ricerca, condotta dall’Irccs Ospedale San Raffaele in collaborazione con l’Istituto di tecnologie biomediche del Cnr di Milano e pubblicata su Human Molecular Genetics, apre nuove…

Il placebo funziona anche se conosciamo il trucco

Originally posted by: Galileonet Negli ultimi anni si continuano ad effettuare sempre nuove scoperte sull’effetto placebo, il misterioso fenomeno per cui un composto completamenteinefficace può avere comunque degli effetti positivi se chi lo assume crede nella sua utilità. Si sa per esempioquali zone del cervello sono responsabili di questo meccanismo, che il costopresunto del placebo può influenzare…

Studio e ricerca, nonostante tutto

A dispetto di una grave malattia non ha rinunciato a portare avanti i suoi studi. Proviamo a capire perché ha scelto di lottare, con tutte le sue forze. Intervista a Luca Antonelli, assegnista di ricerca presso l’Università di Roma La Sapienza, Dipartimento di Scienze di Base e Applicate per l’Ingegneria. Dott. Antonelli, qual è attualmente…

Carrozzina hi-tech con meno di 200 euro

Una carrozzina hi-tech con meno 200 euro: il progetto di un maker per aiutare i disabili Una terapista occupazionale incontra un maker. Ne esce un’intervista su come l’open source può aiutare i disabili a vivere meglio con poco. Originally posted by torino.startupitalia.eu Articolo di Marina Usai Progettare una carrozzina è come fare un vestito; devi avere…

Malattie rare, ancora troppe disuguaglianze

OggiScienza SALUTE – Per mettere a punto politiche mirate è necessario partire dalla conoscenza della portata numerica del fenomeno che si sta affrontando, e in tema di malattie rare questo è ancora oggi un grosso limite, dal momento che non si sa con esattezza quanti siano i malati rari in Italia. Le stime non mancano,…

Quale speranza per la ricerca in Italia?

Abbiamo chiesto a Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’U.O. di Nefrologia e Dialisi e del Dipartimento di Medicina dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo e membro dell’Accademia del Premio Sapio, di esprimere il suo parere sull’importanza della ricerca in Italia. Ecco la sua intervista. “Politici e leader della maggior parte dei paesi del mondo hanno perso completamente i contatti…

Regole per il rientro dei cervelli in fuga

Originaly posted by La Stampa il 22 luglio 2015 Sono circa trecentomila i professionisti italiani che attualmente lavorano all’estero, ma certamente il numero che include anche i ricercatori è sottostimato. Non bisogna dimenticare che queste persone sono state formate in Italia e hanno rappresentato per tutti coloro che pagano le tasse una spesa alta, che viene…

Quale Scienza per una società migliore?

Abbiamo chiesto a Lucia Votano, già Direttrice dell’ Istituto Nazionale di Fisica Nucleare del Gran Sasso e membro dell’ Accademia del Premio Sapio di esprimere il suo parere sull’importanza della ricerca in Italia. Ecco la sua intervista. Nel recente dibattito tra “nuovo realismo” e pensiero ”post moderno” seguito all’uscita del manifesto di Maurizio Ferraris, in questo antico e…