Processo e impianto per la biostabilizzazione ossidativa del pastazzo di agrumi – NPT

Autore del lavoro candidato: Fabrizio Nardo

SINTESI CONTENENTE UNA BREVE DESCRIZIONE DEL LAVORO SVOLTO E DEI RISULTATI OTTENUTI: Il “pastazzo di agrumi” (semi, polpa e bucce), scarto dell’industria agrumaria, è notoriamente un materiale non propenso a subire processi di fermentazione. Il lavoro di ricerca si è svolto in 4 fasi: 1. caratterizzazione del materiale e ricerca bibliografia scientifica; 2. studio dei processi e tecnologie esistenti; 3. sviluppo di un processo innovativa e relativa tecnologia impiantistica lab-scale; 4. Trasferimento di processo da lab-scale a scala industriale. I risultati della ricerca industriale sono stati: 1. messa a punto di un processo bio-catalitico per la fermentazione e biostabilizzazione del pastazzo di agrumi, denominato NARDO Process Technology (NPT)i; 2. sviluppo di un biocatlizzatore naturale per la fermentazione in ambiente aerobico del pastazzo di agrumi; 3. messa a punto di un impianto e apparecchiature industriali per la biostabilizzazione del pastazzo di agrumi; 4; valorizzazione di uno scarto agro-industriale problematico come il pastazzo di agrumi mediante una trasformazione waste-to-fertiliser o waste-to-energy, in quanto il prodotto del processo NPT può essere un ottimo fertilizzante organico, o alternativamente, un combustibile solido pulito, in quanto privo di zolfo. Infine, da circa un anno l’attività di ricerca si è orientata verso l’esplorazione applicativa del processo NPT ad altre matrici organiche problematiche. In particolare, è stata condotta la sperimentazione su fanghi di depurazione i quali hanno confermato l’ottenimento di un ottimo fertiliz zante organico mediante un processo NPT estremamente veloce. Ovviamente, il processo NPT si candida come soluzione eco-innovativa alla valorizzazione di ogni tipo di rifiuto organico agro-industriale e non (per esempio la FORSU).

Annunci