OCTOPUS: un robot soft ispirato al polpo

2014-01-27-14-06-17Autore del lavoro candidato: Cecilia Laschi

SINTESI CONTENENTE UNA BREVE DESCRIZIONE DEL LAVORO SVOLTO E DEI RISULTATI OTTENUTI: Lo studio dell’Octopus vulgaris finalizzato allo sviluppo di tecnologie per la robotica ha portato al primo robot realizzato con materiali morbidi e ha dato avvio a molteplici studi, a livello internazionale, in questo nuovo ambito di ricerca, denominato soft robotics. La ricerca svolta è consistita prima in uno studio ingegneristico dell’animale preso a modello e poi nello sviluppo di tecnologie radicalmente innovative per la realizzazione di arti robotici con materiali ad elevata cedevolezza e negli attuatori per farli contrarre e per modificare la loro rigidezza, per poi ottenere un robot completo a 8 bracci con capacità di locomozione e di manipolazione, in acqua.

Annunci