PANNELLI METALLICI A TAGLIO PERFORATI PER LA PROTEZIONE SISMICA DI EDIFICI ESISTENTI

download (2)Autore del lavoro candidato: Antonio Formisano, Luca Lombardi

SINTESI CONTENENTE UNA BREVE DESCRIZIONE DEL LAVORO SVOLTO E DEI RISULTATI OTTENUTI: A. Formisano, L. Lombardi & F.M. Mazzolani ON THE USE OF PERFORATED METAL SHEAR PANELS FOR SEISMIC-RESISTANT APPLICATIONS Proceedings of the 8th International Conference on Behaviour of Steel Structures in Seismic Areas (STESSA ’15), 1-3 July 2015, Tongji University, Shanghai, Cina. Contenuto e risultati: In questo lavoro è stato proposto un modello FEM per le analisi di pannelli metallici perforati. La validità di questo modello è stata tarata sulla base di alcuni risultati sperimentali disponibili in letteratura. Mettendo a punto una procedura basata su test sperimentali e calibrazione dei modelli FEM, è possibile estendere la trattazione a casi generali di configurazioni di perforazione non presenti in letteratura. L’utilità dei pannelli perforati nasce dal fatto che variando la configurazione di foratura è possibile scegliere “ad hoc” le prestazioni di tali sistemi senza la necessità di rendere invasiva la loro applicazione in strutture quali quelle esistenti. Al fine di proporre uno strumento semplice ed affidabile per la comunità, sono stati proposti degli abachi progettuali, ricavati da analisi parametriche FEM, per l’utilizzo di formule di progetto che consentono di stimare la resistenza e la rigidezza di tali dispositivi. A. Formisano & L. Lombardi PERFORATED SHEAR PANELS FOR SEISMIC REHABILITATION OF EXISTING RC BUILDINGS The 15th International Conference on Civil, Structural and Environmental Engineering Computing, 1-4 September 2015, Prague, Czech Republic. Contenuto e risultati: Sulla base del lavoro precedente, focalizzato sullo studio dei singoli dispositivi, è stata mostrata una possibile applicazione degli stessi all’interno di strutture esIstenti in c.a.. L’elevata presenza di edifici in c.a. progettati con normative obsolete rende sempre più importante il concetto di adeguamento sismico. In quest’ottica, sono molteplici le tecniche di intervento utilizzate da professionisti ma sono poche (in Italia inesistenti) le applicazioni di pareti a taglio metalliche. Tali sistemi, come è stato valutato dagli autori, possono essere fortemente competitivi con le tecniche di intervento usuali (pareti a taglio in c.a., controventi in acciaio, dissipatori, isolatori). Al fine di mostrare i benefici derivanti dall’utilizzo di pareti in acciaio con lamiere perforate rispetto a quelle tradizionali (costituite da lamiere senza forature), è stato analizzato un caso studio di adeguamento sismico di un edificio multipiano in c.a. r isalente agli anni ’60-70, previa validazione della procedura di modellazione numerica delle pareti suddette sulla base di risultati sperimentali presenti in letteratura. Utilizzando lamiere perforate, grazie ad un “indebolimento controllato” conferito da una appropriata configurazione di foratura, è possibile risparmiare sui costi di realizzazione dei dispositivi e di rinforzo della struttura principale ove tali dispositivi sono inseriti. L. Lombardi & A. Formisano GUIDELINES ON THE USE OF INNOVATIVE METAL SHEAR PANELS FOR SEISMIC BRACING OF EXISTING RC BUILDINGS: APPLICATION TO A CASE STUDY (IN ITALIAN) XVI Conference ANIDIS 2015, 13-17 September 2015, L’Aquila, Italy. Contenuto e risultati: La proposta di un sistema sismo-resistente può trovare applicazione all’interno della comunità con la messa a punto di un quadro normativo che ne descrive la possibile modellazione numerica all’interno di software di calcolo strutturale e fornisce appropriate limitazioni al fine di garantire un comportamento corrispondente a quello atteso. In questa luce, in tale lavoro sono stati indagati i contenuti presenti nelle normative americane e canadesi riguardanti l’utilizzo di pareti metalliche a taglio al fine di proporre delle linee guida per l’applicazione di tali sistemi. Infatti, la mancanza di un quadro normativo italiano ed europeo penalizza fortemente l’utilizzo di questi sistemi nella nostra comunità che, come è stato mostrato nei precedenti lavori, risulta convalidato ed efficace. Un test sperimentale analizzato in passato su una struttura in c.a. esistente rinforzata con pareti a taglio metalliche costituite da lamiere piane non fora te (sistemi tradizionali), è stato esteso numericamente con l’utilizzo di lamiere forate per mostrarne le differenze in termini prestazionali. A. Formisano, L. Lombardi & F.M. Mazzolani METAL PLATE SHEAR WALLS AS BRACING SYSTEMS FOR SEISMIC UPGRADING OF EXISTING RC BUILDINGS (IN ITALIAN) XXV Conference C.T.A. 2015, 1-3 October 2015, Salerno, Italy. Abstract: In questo lavoro è stato mostrato un confronto esteso a tutte le possibili pareti a taglio metalliche con la funzione di controventamento sismico presenti in letteratura. Sono infatti riconosciuti sistemi basati sull’utilizzo di lamiere piane di acciaio ordinario (chiamati sistemi tradizionali), di lamiere piane di acciaio a basso limite di snervamento o alluminio trattato termicamente, e lamiere perforate di acciaio ordinario. Applicando tali sistemi alla medesima struttura in c.a. sono stati messi a confronto i risultati in termini sia prestazionali sia economici. I sistemi basati su lamiere piane di acciaio ordinario sono quelli più prestanti ma anche quelli più onerosi in termini di costi di intervento da effettuare per far sì che il comportamento dissipativo sia essenzialmente regolato dalle pareti suddette. Le lamiere costituite da acciaio a basso limite di snervamento o alluminio trattato termicamente sono costose rispetto all’acciaio ordinario e, n e influenzano i costi complessivi di intervento. Infine, le pareti con lamiere perforate di acciaio ordinario consentono di raggiungere il miglior compromesso tra prestazioni e costi di intervento. Scegliendo, infatti, una configurazione di foratura appropriata che ne garantisce il funzionamento atteso, questi ultimi sistemi consentono di raggiungere un risparmio economico anche del 26%.

Annunci